Vendite quotidiani, il 2015 si chiude con mese in calo del 5%

Il mese di dicembre chiude un calo del 5% nelle vendite dei quotidiani. Un calo comunque non generalizzato, visto e considerato che Avvenire – ad esempio – può concludere lo scorso esercizio con dati che mostrano un progresso del 21% nelle diffusioni cartacee e digitali, arrivando a 142,8 mila copie. Bene anche Tuttosport, tra gli sportivi, con un +15,7% al lunedì (75 mila) e un +15,6% gli altri giorni. Altri due quotidiani nazionali, a dicembre 2015, hanno poi consolidato il segno positivo nelle diffusioni carta e digitale, sebbene con proporzioni meno significative: si tratta del Corriere della Sera, con un +0,5% (397.256 copie) e de Il Sole 24 Ore, stabile con un +0,3%.

Per il resto, i quotidiani rilevati dalle statistiche ufficiali della stampa hanno perso ben 183,7 mila copie rispetto a un anno prima, per un passo indietro del -4,6%. I segni negativi si trovano soprattutto dalle parti de il Fatto Quotidiano -8%, de La Gazzetta dello Sport -12% (limitato al -9,6% al lunedì), de Il Giornale -17,7%, di Libero -9,5%, del Messaggero -6,9%, de La Repubblica -12,3%, della Stampa -7,4%.

Per quanto attiene invece i numeri assoluti, il quotidiano più diffuso su carta e digitale resta il Corriere della Sera, che a dicembre ha registrato 397.256 copie di media. Molto vicino al quotidiano principale è Il Sole 24 Ore, che grazie anche a una buona diffusione sul digitale lo segue e si avvicina con 12,6 mila copie di scarto (384.617). Al terzo posto, ma molto più distanziato, troviamo invece Repubblica, con 312.994 copie, mentre il quarto posto è conservato nelle mani della Stampa, con 203.998. Al quinto e al sesto posto troviamo La Gazzetta dello Sport nell’edizione del Lunedì (199.537) e in quella degli altri giorni (184.371). Nella top ten si trovano infine il già citato Avvenire (142.858), Il Messaggero (123.836), Corriere dello Sport-Stadio del Lunedì (114.606, -1,4%) e QN-Il Resto del Carlino (111.897, -4,8%).

Volgendo lo sguardo ai settimanali, le uniche due testate in crescita sul totale delle diffusioni sono Gioia di Hearst (+3,4%) e Settimanale Nuovo di Cairo (+3,1%). In edicola, molto bene anche l’andamento di Milano Finanza, in progresso del 12,6%, e Viversani e Belli +11,5%. A vendere di più sono comunque sempre Sorrisi e Canzoni Tv (608.900, -3,6%), Settimanale Dipiù (487.734, -7,6%) e Telesette (399.386, -4,1%).

Per quanto infine concerne i mensili, al top troviamo Al Volante (298.489, +1,8%) e Focus (281.459, -11,3%).

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply