Dieta disintossicante di primavera: quali alimenti scegliere

dieta di primavera

La primavera è una stagione speciale, perché vede il corpo risvegliarsi dal sonno dell’inverno e cambiare ritmi in modo molto veloce. L’organismo chiede di essere accompagnato verso il cambio di stagione e di temperatura con una dieta apposita, in grado di depurare il fisico dalle tossine e di perdere qualche chiletto accumulato nel corso dei mesi invernali.

È infatti tipico di questa stagione scegliere alimenti calorici e mangiare poca frutta e poca verdura, quindi la dieta disintossicante di primavera può diventare un’alleata preziosa del benessere e della salute fisica per perdere peso facile. Vediamo assieme quali alimenti scegliere per comporla al meglio.

La dieta disintossicante di primavera può rivolgersi a cibi freschi, dall’alto contenuto acquatico. L’acqua è infatti importante perché favorisce il drenaggio dei liquidi e delle linfe e aiuta a combattere la formazione della cellulite e della pelle a buccia d’arancia. L’acqua è inoltre alleata della pelle, che si scopre idratata e funziona sul sistema digerente ammorbidendolo e rinfrescandolo.

Il consumo di frutta e di verdura deve essere massivo ed è ideale affidarsi a qualche frullato benefico per attuare una forte azione remineralizzante. Un ottimo connubio si può ottenere sfruttando la frutta di stagione, quindi le fragole, le ciliegie e anche la verdura ricca di elementi depuranti come il cetriolo e il sedano. Mixando frutta e verdura e bevendo i frullati a merenda o colazione, si può arricchire il contenuto vitaminico e anche aiutare la pelle a liberarsi dalle tossine accumulate nella stagione fredda. La scelta ideale è di variare frullati ogni giorno e di berne almeno due nel corso della giornata, per lavorare in modo intenso sul processo di disintossicazione.

La dieta disintossicante di primavera chiede inoltre di mangiare molte fibre, che migliorano il transito intestinale. Oltre alla verdura che ne contiene molte è quindi preferibile consumare cereali integrali e affidarsi alla bontà e alla leggerezza dei legumi. L’apporto proteico va quindi ricercato nella carne e nel pesce magri e ogni porzione va accompagnata con un buon contorno di verdura, magari cotta al vapore per mantenere intatto l’apporto di sostanze nutritive.

La dieta disintossicante di primavera chiede infine di affidarsi alla bontà delle tisane e può anche intendere anche un’intelligente integrazione a base di alimenti che stimolano la digestione e aiutano ad avvertire in modo minore il senso di fame come ad esempio la Garcinia Cambogia e anche il Caffè Verde. Fra le erbe da preferire si possono scegliere il tarassaco, il cardo e il carciofo, che lavorano svolgendo un’azione depurante, ma anche il finocchio e la liquirizia che regalano un effetto depurante, tonico e astringente, migliorando la digestione e rendendola più semplice e attiva nel corso della giornata.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply